Navigazione veloce
Amerigo Vespucci > Progetto Volontariato > Una colomba per la pace 2022

Una colomba per la pace 2022

agg. 04/04/2022 Rizzo

 

Il conflitto russo-ucraino rappresenta sicuramente solo l’ultimo dramma che caratterizza l’essere umano: per l’ennesima volta si ripetono gli errori del passato quasi a “voler sottolineare” e confermare che non siamo in grado di cambiare.

La tragedia della guerra sta seminando morte, distruzione e miseria. Le vittime sono sempre più numerose; i profughi, specialmente mamme, bambini e bambine, stanno chiedendo ospitalità in tutta Europa e in Russia migliaia di pacifisti sono incarcerati.

L’I.P.S.E.O.A. “A. Vespucci” di Milano fa proprie le parole che il presidente Mattarella ha pronunciato subito dopo l’inizio delle operazioni militari “Noi non possiamo accettare che la follia della guerra distrugga quello che i popoli hanno realizzato in sette decenni di collaborazione e obiettivi comuni”.

Crediamo che i dissidi non si affrontino con le armi ma con il dialogo, la nonviolenza e la diplomazia.

Nel condannare la guerra, ora e sempre, ribadiamo il nostro impegno a costruire quotidianamente relazioni e rapporti di armonia e concordia tra le persone e i popoli della terra.

UNA COLOMBA PER LA PACE

 

 

Per aiutare la popolazione ucraina in fuga dal conflitto, la nostra scuola ha avviato il progetto “Una colomba per la Pace”: in occasione della Pasqua gli studenti del corso di pasticceria, coordinati dal prof. Vincenzo Cipolla, realizzeranno 100 colombe artigianali e 50 pastiere che potranno essere acquistate da studenti e personale della scuola e il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza alla  Comunità di Sant’Egidio

La collaborazione e il coinvolgimento di tutte le componenti scolastiche si tradurrà anche con l’attività che alcuni studenti del corso di accoglienza turistica: coordinati dalle prof.sse Vivaldi e Candela, a partire da giovedì 24 marzo, raccoglieranno le prenotazioni passando nelle varie classi, grazie anche alla collaborazione del personale ausiliario e alla sensibilità della Presidenza.

 

 

Continuando la navigazione accetti l'utilizzo di cookie informativa estesa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close